Siti web gratis e SEO: Quanto conviene affidarsi a questi servizi?

Siti web gratis e SEO - Un percorso difficile

In rete abbonda da tempo una pletora di provider che offre servizi per la creazione di siti web gratis o a basso costo. Attraverso queste piattaforme e con pochi click è possibile creare un sito web semplice per la propria azienda o un blog per presentare se stessi e le proprie idee. Alcuni esempi più comuni sono OneMinuteSite, WixMyWebSiteJimdoWebnodeStrikingly, Xoom, Blogger, e 1&1 website . Cercando su Google “siti web gratis” o parole chiave analoghe ne potete sicuramente trovare a decine. Un sito sviluppato da una web agency o da un professionista specializzato invece richiede un costo certamente superiore, e diverso a seconda della tipologia del sito, questo perché fornisce un sito unico e personalizzato, di alta qualità.

I siti web "gratis" e il posizionamento SEO
Siti web gratis - Meglio meditare bene prima di scegliere questi servizi onde evitare spiacevoli inconvenienti.

Ci sono molti punti da considerare quando scegliamo un sito fai da te o un sito professionale, e uno di questi è il posizionamento su Google. Chiunque abbia un minimo di esperienza di web, ha anche sentito parlare di quanto sia importante farsi trovare in rete. Di quanto sia importante che le pagine siano visitate naturalmente, del “posizionamento” del sito sui vari motori, di “SEO” e di visibilità in rete. La SEO (search engine optimization) è l’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca. Google è il motore più utilizzato e quindi quello che influenza maggiormente il nostro successo (o fallimento) online. Questo vuol dire per l’appunto che tutto il sito deve essere progettato per essere “trovato “ da Google ed in genere dai motori di ricerca: Google scansiona le pagine di un sito e “legge” i testi, li identifica in base alle parole chiave e riconosce la concordanza e il coordinamento tra le pagine, i link e la coerenza del contenuto.

In genere, gli utenti più interessati ai vostri contenuti arrivano sul sito principalmente attraverso la ricerca per parole chiave su Google e gli altri motori quindi è ovvio che un sito impossibile da trovare ha ottime probabilità di non produrre alcun risultato utile in termini di comunicazione (O di Business).

Quando si parla di SEO e posizioni organiche, a che risultati andiamo incontro utilizzando queste piattaforme?

Se da un lato i servizi di creazione gratuiti e low cost hanno l’innegabile vantaggio del costo, dall’altro portano con se innumerevoli svantaggi che non li rendono affatto convenienti dal punto di vista della SEO. Soprattutto per chi ha intenzione di promuovere efficacemente idee,servizi o prodotti in rete. Vediamo i principali problemi che, in maggiore o minore entità, spesso affliggono questo tipo di servizi, con particolare attenzione verso la SEO.

Un bimbo stupefatto
Non è mio?

Il "vostro sito" in realtà non è vostro

Quando scegliete di optare per uno di questi hosting, ricordatevi che per lo più non sarete realmente proprietari del sito. Molte di queste piattaforme utilizzano editor e software proprietari per la costruzione delle pagine del sito o comunque limitano fortemente l’accesso ai file ed alla base dati del sito stesso. Di conseguenza, non vi sarà possibile per esempio spostarlo o cambiare dominio, operazioni invece possibili con gli hosting “classici” come Aruba, Register o ServerPlan. E infine, qualora decidiate di rifarlo altrove o affidarvi a un professionista, dovrete ricreare tutti i contenuti da capo.

Le prestazioni sono mediocri

Le prestazioni di queste piattaforme sono, nella maggior parte dei casi, insoddisfacenti. Sia in un’ottica si Google Page Speed Insight, sia in termini di qualità delle immagini (che in alcuni casi non possono neppure essere ottimizzate). In altri casi, la compressione GZIP è assente, così come la minificazione dei file (HTML, .JS e .CSS). In altri casi ancora le risorse (Immagini, .Js etc.) sono ospitate su CDN  scadenti, che ne rallentano ulteriormente le prestazioni. Spesso infine non avrete a disposizione sistemi per il caching delle pagine indispensabili per ottenere buoni tempi di risposta. Tutti questi problemi penalizzano fortemente il sito quando si tratta di lavorare in un’ottica SEO.

La velocità di questi servizi è sempre una nota dolente
La velocità di questi servizi è sempre una nota dolente

Vi dovrete accontentare di un sottodominio

Dovrete spesso accettare di riportare il nome dell’hosting nel vostro nome di dominio. Ciò può essere accettabile se state creando un blog per i vostri amici, ma appare poco professionale se il sito deve presentare un’azienda o un’idea commerciale. I sottodomini sono anche difficili da posizionare a livello di search engine optimization (SEO). Anche l’estensione del dominio potrebbe crearvi problemi. Per esempio le estensioni .info, .net e .org sono inadatte per le attività commerciali e sono più difficili da posizionare.

I visitatori riceveranno pubblicità indesiderata

Poiché la pagina non sarà sotto il vostro controllo, dovrete spesso propinare ai visitatori pubblicità e banner indesiderati (Che talvolta portano con se virus e malware). D’altronde altrimenti come si ripagherebbero i costi sostenuti da chi vi offre il servizio?

Dov'è esattamente il tuo sito web?
Dov'è esattamente il tuo sito web?

L’Hosting è localizzato all’estero

Generalmente, l’hosting di questi servizi non si trova in Italia ma bensì all’estero per motivi di costo. Se intendete servire il mercato nazionale o locale, il posizionamento su Google o su qualsiasi altro motore di ricerca risulterà molto più difficile perché come è noto, i motori di ricerca privilegiano i siti vicini a chi effettua la ricerca. Anche qualora si trovi in Cloud, il sito apparirà in posizioni diverse a visitatori diversi e dovrà fare affidamento su risorse di sistema condivise da tutti gli utenti.

Avrete a disposizione strumenti limitati

Gli strumenti che avrete a disposizione per creare il vostro sito saranno molto limitati, nonostante le apparenze. E comunque sicuramente non paragonabili a quelli che uno sviluppatore professionista o una web agency possono offrire. Non potrete contare su plugin e funzionalità particolari se non pagando cifre aggiuntive. La personalizzazione sarà un’impresa ardua, dato che avrete a vostra disposizione solo l’editor delle pagine senza la possibilità di accedere al codice sorgente. Come spesso accade, chi crea un sito poi ha bisogno di aggiungere funzioni particolari come una sezione di novità, un forum, una form di contatto, mappe interattive, preventivi online e molte altre funzionalità che o non sono disponibili per la piattaforma scelta, oppure sono a pagamento.

Il sito lo dovete fare voi

Sembra banale ma la maggior parte delle persone non ha idea del tempo necessario a creare un sito ben fatto. Dovete creare e inserire un logo, redigere i contenuti di tutte le pagine e impaginarle, creare le immagini, configurare eventuali slider o elementi interattivi etc. etc. etc. per un totale di settimane o mesi di lavoro se volete realizzare un buon sito. Se siete giovani il tempo necessario sicuramente non vi mancherà. Se invece siete un po’ più attempati il discorso è ben diverso. Infine, se siete imprenditori, il tempo impiegato per costruire e gestire il sito è tempo sottratto alla vostra attività. E in fin dei conti, avete davvero la competenza necessaria per farlo?

In alcuni casi è semplicemente impossibile sviluppare una corretta strategia di posizionamento organico

Ciò è vero in tutti quei casi  nei quali i contenuti delle pagine proposte sono in forma di Javascript (E quindi, non indicizzabili dai motori) o mancano di elementi fondamentali necessari per ottimizzare la pagina ai fini del posizionamento. Dunque, Google non riesce ad analizzarne correttamente e semanticamente i contenuti o li analizza solo parzialmente, traendone conclusioni errate… A questo poi dobbiamo aggiungere le scarse prestazioni, la presenza del sottodominio al posto di un dominio radice e un’infinità di altri motivi. Ciò significa che la vostra strategia di ottimizzazione non avrà alcun effetto o nella migliore delle ipotesi avrà effetti molto limitati nonostante tutti i vostri sforzi.

Nessuno con cui competere
Il vostro sito web "gratis" rimarrà per lo più nell'anonimato.

Sia ben chiaro: i servizi per la creazione di siti web gratis sono indubbiamente una possibile scelta se non avete grandi ambizioni e volete creare un sito web senza troppe pretese. Per chi vuole dedicarsi al web a livello hobbistico, per divertimento o per svago. Ma un’azienda o un professionista dovrebbero sempre considerare che il proprio sito web come una vera e propria vetrina dell’attività, come una filiale o un’altra sede. Se optate per questi servizi gratuiti rimarrete nell’incertezza di un lavoro che potrebbe non portare ai risultati sperati.

E se si tratta del vostro business, forse è meglio non rischiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi nel tuo commento: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Translate Page

Send this to friend