La pubblicità su YouTube

YouTube è il gigante dello streaming, in assoluto il migliore per pubblicizzare prodotti e servizi in qualsiasi area Business e Consumer.

In questa pagina

  • La pubblicità su YouTube
  • Argomenti e temi di successo
  • Pubblico di riferimento
  • A chi è adatto
  • Quanto costa l’advertising su YouTube
  • Consigli per una promozione efficace
  • Casi di successo

YouTube è il gigante dello streaming video sul web, e quindi del video marketing. Non è l’unico, e i suoi competitor (Dailymotion e Vimeo, fra tutti) non sono da meno, ma nessuno di loro raggiunge i numeri che YouTube ha ottenuto nel corso degli anni.

Il bacino di utenti è molto vasto, data anche la diversità dei contenuti che la piattaforma offre. Su YouTube infatti è possibile trovare qualsiasi tipo di video e si spazia dai video tutorial di make-up o cucina, ai video di intrattenimento, video divulgativi e per bambini fino alle serie web di alta qualità.

Da non sottovalutare il fatto che i contenuti siano fruibili e pubblicabili gratuitamente. Insomma, chiunque abbia una videocamera, può potenzialmente diventare una star di YouTube. YouTube dà anche la possibilità di monetizzare dai video, così da permettere un guadagno in base al numero di visualizzazioni, grazie alla pubblicazione di brevi spot pubblicitari all’inizio o durante la riproduzione dei video, tramite la pubblicazione di banner etc.

Argomenti e temi di successo

Tutti. Al pari della televisione e a patto di trovare la chiave di lettura corretta, YouTube può essere utilizzato per sponsorizzare attività commerciali, prodotti e servizi di qualsiasi tipo sia in area Business to Consumer (B2C) che nel Business to Business (B2B). Si spazia dai recenti video di unboxing di nuovi giochi, alla recensione di strumenti e libri, ai video motivazionali e divulgativi, ai racconti di viaggi avventurosi e molto altro. YouTube è adatto a qualsiasi mercato e a qualsiasi target:

  • Lo svago ed il divertimento, le relazioni personali
  • Il gossip, la politica, le novità e le curiosità di tutti i tipi, le informazioni d’attualità
  • Animali e natura, ecologia e green-style
  • Alimenti e temi correlati all’alimentazione (Ricette, nutrizionisti, ristoranti e pizzerie …)
  • Arte, musica
  • Divulgazione, cultura, educazione e apprendimento (Libri/e-book, corsi, mostre, mentoring, eventi …)
  • Viaggi e tempo libero
  • Commercio, marketing e grandi imprese
  • Le passioni personali (sport, giochi, musica, tecnologia …)
  • I bisogni individuali (Abbigliamento e fashion, immobili, lavoro …)
  • Salute, benessere, estetica e in genere il tema del Wellness
  • Scienza e tecnologia (Computer, internet, telefonia, criptovalute, spazio …)
  • Cinema e mass media, professionisti dell’immagine (fotografi, grafici, videomaker …)
  • Personaggi pubblici e professionisti in tutte le aree (youtuber, influencer, politici, cantanti, attori, blogger, specialisti tecnici, avvocati … chiunque può raccontare qualcosa)

Chiunque sia in grado di realizzare dei video interessanti può creare un video, pubblicarlo e sponsorizzarlo su YouTube per aumentare visibilità e clienti.

Il target di utenza

  Età – Qualsiasi età. YouTube è utilizzato dai 3 anni di età in su, fino ad oltre i 75 anni.

  Sesso – Ambosessi.

A chi è adatto

Il marketing su YouTube è alla portata di tutti: Chiunque sia a proprio agio di fronte alla telecamera può tentare la strada della promozione tramite YouTube. La piattaforma ospita contenuti di vario genere, pertanto le possibilità di ritagliarsi uno spazio sono pressoché infinite. Puoi utilizzarlo per dare consigli utili e “tips”, per raccontare la tua esperienza personale, oppure puoi inserire video con una strategia di storytelling progettata per raccontare in cosa eccelle la tua azienda o i fantastici vantaggi dei tuoi prodotti.

Siamo nell’era dell’immagine, e le piattaforme che si basano sul visuale, come Instagram di cui abbiamo già parlato, sono quelle che con molta probabilità rimarranno più a lungo. D’altronde sullo stesso concetto si basa la Televisione, che dopo oltre 70 anni di onorata carriera rimane ancora oggi il mezzo divulgativo e promozionale per eccellenza, con la più ampia platea di utilizzatori.

La prima chiave per il successo su YouTube è senza dubbio la capacità di produrre contenuti spettacolari, che catturano l’attenzione e veicolano messaggi che vanno dritti al punto in poco tempo. La seconda chiave di successo è servire il contenuto giusto allo spettatore giusto, la terza di servirlo al momento giusto.

Se hai esperienza nella produzione video ed hai i mezzi necessari per creare contenuti video di qualità, sei già a metà strada. Ricorda però che crescere su una piattaforma così densa di contenuti non è facile; per questo motivo una buona dose di storytelling, condita con pazienza, originalità e un pizzico di sperimentazione, sono assolutamente fondamentale per imporsi nel panorama degli youtubers, in qualsiasi settore.

Quanto costa fare advertising su YouTube

I costi della sponsorizzazione video su YouTube cambiano molto in base al formato del video pubblicato ed al settore di riferimento, a grandi linee il costo si aggira tra i 10 € ed i 40 € per 1000 visualizzazioni del video (Normalmente 1 visualizzazione corrisponde ad 1 utente che guarda il video per almeno 30 secondi).

Consigli per una promozione efficace

  • La qualità dei video è uno degli aspetti più importanti, unita alla qualità dei contenuti. Se a livello visivo il video risulta scarso e studiato male, con un editing poco creativo, è difficile che venga visto. Se quello che si racconta non ha una narrazione ideata appositamente per ciò che si vuole comunicare, il risultato sarà quello di avere uno spettatore annoiato, pronto a cambiare video dopo pochi secondi.
  • Contenuti video copiati da altri canali e dunque poco originali danno allo spettatore un’impressione pessima. Tieni a mente che gli utenti dei social, soprattutto quelli che fanno parte delle nuove generazioni, sono bravissimi a scovare tentativi di plagio, anche quando sono camuffati benissimo. Cerca di essere più creativo possibile.
  • Il contatto con il pubblico anche in questo caso è un elemento da non sottovalutare. Anche nel caso in cui tu abbia deciso di aprire un canale divulgativo su YouTube, ricorda che la vera rivoluzione consiste nel contatto diretto che chi ti ascolta ha con te. Per cui non dimenticare di rispondere ai commenti, meglio se all’interno di un video stesso, dedicandone per esempio uno ad una sessione di Q&A: domande e risposte. Lo stesso principio si applica ai video promozionali o professionali, se il video diventa virale aspettati commenti a cui è normalmente necessario rispondere.
  • Per massimizzare l’efficacia, i video prodotti possono essere condivisi sulle pagine del tuo sito web, tramite altri profili social pubblici, via mail, o ancora utilizzando canali di comunicazione più intimi e molto efficaci come WhatsApp o Telegram.

(*) Vedi anche, in ultima pagina, i consigli generali per sviluppare una strategia sui social media efficace

Casi di successo

  • Reti televisive e mass media: Per ovvi motivi, Rai, Mediaset, La7 e molte altre reti televisive sono presenti su YouTube.
  • McDonald’s: Utilizza efficacemente YouTube per reclamizzare nuovi prodotti, offerte e novità.
Aut.:
Agg.:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi nel tuo commento: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Send this to a friend