Il messaggio “Mobile-first indexing enabled for”

Cos'è il messaggio "Mobile-first indexing enabled for"?

Hai ricevuto in mail il messaggio Mobile-first indexing enabled for http://… da Search Console? Niente panico. Google ti sta solo avvisando che da oggi in poi misurerà il tuo sito utilizzando principalmente l’esperienza degli utenti di cellulari e tablet. Con qualche conseguenza …

Anche in Italia Google passa all'indice Mobile-1st

Dopo un periodo più o meno lungo di sperimentazione, anche in Italia Google sta progressivamente ultimando un cambiamento radicale nel modo in cui valuta i siti web: Da oggi in poi deciderà se il tuo sito è interessante o meno in base alla “User Experience” dei visitatori da dispositivi mobile al posto di quelli Desktop. E sta avvisando tutti i webmaster con messaggi simili a quelli nell’immagine.

Cosa comporta

Questa scelta ovviamente penalizza molto i siti non responsive/mobile friendly a favore di quelli che lo sono. Se hai notato un brusco calo nell’afflusso di visitatori e un peggioramento nelle posizioni organiche del sito tra i risultati di ricerca (Qui puoi controllare le tue posizioni sui principali motori), è probabile che i tuoi utenti che navigano da smartphone non abbiano una buona esperienza.

Il passaggio al paradigma del “Mobile-1st” sta già provocando grandi discussioni e grandi cambiamenti nel mondo del web. Tuttavia è un cambiamento necessario, dovuto dal fatto che, nel mondo, la stragrande maggioranza degli utenti sta passando allo smartphone per navigare, acquistare, guardare video in rete. E’ quindi naturale privilegiare questo tipo di navigazione rispetto alla classica navigazione con il browser sul Pc di casa o in ufficio. A Luglio 2017, in Italia, la percentuale di utenti che usa un dispositivo mobile per navigare è di circa il 40%.

Un esempio di messaggio "Mobile-first indexing enabled for ..." inviato da Google Search Console
Da oggi, Google valuta il tuo sito in base all'esperienza che hanno i visitatori mobile. Il tuo sito, è adatto a loro?

Cosa fare

Per prima cosa, accertarsi che il sito sia adatto al mobile. Se il tuo sito è già ottimizzato per i dispositivi mobile, non devi temere nulla.

Se il tuo sito non è pronto per il mobile è lecito preoccuparsi. Nei prossimi mesi, subirai quasi certamente delle penalità da Google, con conseguenze in termini di numero di visitatori e ranking delle parole chiave.

Se non sei sicuro che il tuo sito sia ottimizzato o meno per smartphone e tablet, puoi verificarlo utilizzando uno dei metodi spiegati in 4 Modi per Controllare se il tuo Sito è Responsive.

4 modi di controllare se il sito è responsive: 1 - Il metodo più sicuro, 2 - Chrome DevTools, 3 - strumenti Google, 4 software gratis e professionali
4 modi di controllare se il sito è responsive: 1 - Il metodo più sicuro, 2 - Chrome DevTools, 3 - strumenti Google, 4 software gratis e professionali

Utilizzando Search Console, puoi anche controllare cosa ne pensa Google: Accedi a Search Console inserendo user e password, visita la voce di menu Traffico di ricerca > Usabilità sui dispositivi mobile e controlla se sono riportati degli errori.

Nel menu di Search Console, clicca su "Traffico di ricerca" poi su "Usabilità sui dispositivi mobile" per aprire il rapporto di usabilità sui dispositivi mobile. In questo caso, Google segnala dei problemi nella visualizzazione mobile su alcune pagine tra i quali elementi troppo piccoli e contenuti troppo grandi rispetto allo schermo.
Nel menu di Search Console, clicca su "Traffico di ricerca" poi su "Usabilità sui dispositivi mobile" per aprire il rapporto di usabilità sui dispositivi mobile. In questo caso, Google segnala dei problemi nella visualizzazione mobile su alcune pagine tra i quali elementi troppo piccoli e contenuti troppo grandi rispetto allo schermo.

Durante la navigazione da telefono/tablet, anche le prestazioni del sito rivestono importanza fondamentale: Se la pagina ci mette troppo a caricarsi, l’utente scappa immediatamente altrove. Su Analytics puoi verificare i tempi di caricamento rilevati da Google sulle tue pagine, dalla voce di menu Comportamento > Velocità del sito > Suggerimenti velocità.

Anche le prestazioni del sito sono importanti durante l'esplorazione mobile. Su Analytics, puoi controllare i tempi di caricamento rilevati da Google e gli eventuali problemi da Comportamento/Velocità del sito/Suggerimenti velocità
Anche le prestazioni del sito sono importanti durante l'esplorazione mobile. Su Analytics, puoi controllare i tempi di caricamento rilevati da Google e gli eventuali problemi da Comportamento/Velocità del sito/Suggerimenti velocità

Cosa succede se scopro che il mio sito non è responsive o ha problemi con il mobile

Se per te il web è un canale di comunicazione o vendita importante, meglio correre ai ripari rapidamente. Le penalità da Google arriveranno molto in fretta e per alcuni sono già in parte state attribuite. Se sei pratico di web e siti, sistema da solo il sito al più presto in modo da renderlo full mobile friendly. Se non sei pratico, meglio rivolgersi all’agenzia o al professionista di fiducia per la sistemazione. La maggior parte dei siti semplici, possono essere convertiti in mobile friendly a costi ragionevoli semplicemente cambiando il tema del sito o aggiungendo appositi fogli di stile CSS per l’impaginazione. Se invece possiedi un sito di grandi dimensioni, il problema può essere molto più complesso.

Se invece per te il web non è un canale di vendita importanteforse è il momento di rivedere il tuo punto di vista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi nel tuo commento: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Send this to a friend