Il marketing con Twitter

Twitter è il miglior social per i professionisti della parola, per l'informazione, per la comunicazione di idee concrete.

In questa pagina

  • Il marketing con Twitter
  • Argomenti e temi di successo
  • Pubblico di riferimento
  • A chi è adatto
  • Quanto costa la pubblicità su Twitter
  • Consigli per una promozione efficace
  • Casi di successo

Twitter è il social dell’informazione e delle idee concise e condivisibili. A differenza di Instagram, tutta la comunicazione su Twitter è testuale. Certo è possibile pubblicare anche foto e grafiche, ed è consigliabile corredare i propri tweet con un’immagine inerente, ma di fatto tutto si concentra sui 280 caratteri entro i quali è necessario comunicare il proprio messaggio. Dopo aver scritto il messaggio, basta selezionare un hashtag di riferimento appropriato per essere letti da un pubblico più ampio, mentre la funzione retweet (e cioè la condivisione) dà la possibilità al nostro contenuto di diventare virale.

Ciò che ha reso famosa questa piattaforma social è proprio questo meccanismo, che si è rivelato utilissimo nei casi in cui era necessario diffondere una notizia in brevissimo tempo. Molti momenti di crisi che abbiamo vissuto negli ultimi anni, come attentati, colpi di stato, calamità naturali, sono stati tutti resi noti tramite Twitter, che è diventato così un’efficace finestra comunicativa su ciò che succede nel mondo.

Ma non solo questo. È su Twitter infatti che si formano gruppi di ascolto attorno a certi programmi televisivi, e sempre su Twitter si discute di temi di politica e di attualità, visto che sono in molti (giornalisti e politici in primis) ad utilizzare questo social regolarmente, così da interagire con i seguaci in modo diretto e meno invasivo rispetto a quanto accade su altre piattaforme social.

Argomenti e temi di successo

A differenza di Facebook e Instagram, su Twitter funzionano meglio le idee concrete che l’apparenza. Twitter è il social perfetto per tutto il settore informativo:

  • La politica, le novità, il gossip e le informazioni d’attualità
  • Il settore dei media e dell’intrattenimento in genere
  • I personaggi pubblici (Politici, cantanti, attori, influencer, youtuber …)
  • Svago, divertimento e passioni personali (sport, giochi, musica, tecnologia …)
  • Arte e cultura e scienza
  • Professionisti della parola (scrittori, giornalisti, avvocati, poeti …)
  • Professionisti, imprese o qualsiasi altro tipo di business che preferisca la “sostanza” alla “forma”, attraverso una comunicazione più concreta e senza fronzoli, più per idee che per immagini.

Tendenzialmente, Twitter è inadeguato per tutto il resto. Ad esempio, non è un social network indicato per pubblicizzare prodotti o servizi che non siano specificatamente legati ai temi elencati.

Il target di utenza

Età – La maggior parte del pubblico di Twitter è concentrata nella fascia compresa tra i 18 ed i 50 anni. Twitter è comunque un social con un target di pubblico più vecchio rispetto a Facebook e Instagram, con più del 50% degli utenti con età superiore ai 30 anni.

Sesso – Ambosessi.

A chi è adatto

Twitter in Italia non è molto diffuso, rispetto al resto del mondo. Ci sono diverse nicchie attorno alle quali si creano gruppi di discussione, ma stiamo parlando comunque di bacini di utenza spesso molto ristretti. In termini di quantità e raggiungibilità, siamo ben lontani dai numeri di Facebook e Instagram.

Ad ogni modo, ci sono situazioni in cui diventa quasi impossibile farne a meno. È il caso dei personaggi pubblici che lavorano nel mondo della politica a livello nazionale. Una buona strategia di comunicazione politica, non a caso, deve anche passare da lì. Ci sono poi i giornalisti, e tutti coloro che lavorano nell’editoria. E ovviamente le redazioni, che siano giornalistiche o televisive.

Twitter è utilizzato a mo’ di ufficio stampa in un certo senso, soprattutto nel caso di eventi importanti, come congressi e convegni che hanno una certa rilevanza nazionale, oppure durante manifestazioni e cortei. Ritagliarsi uno spazio all’interno del flusso di contenuti non è poi così difficile, a patto al solito di condividere contenuti interessanti.

Twitter viene anche spesso utilizzato dalle aziende per l’assistenza clienti (Telecomunicazioni, mezzi pubblici, grandi brand, etc.), e può quindi essere un buon mezzo per aumentare la fidelizzazione e fare remarketing diretto verso i propri clienti assieme a WhatsApp ed in modo minore, Telegram.

Quanto costa la pubblicità su Twitter

La pubblicità su Twitter è piuttosto costosa, diversamente dalle altre piattaforme si ragiona in termini di costo per azione (CPE). Il costo si aggira tra 0,5 € e 2 € per ogni interazione con il post sponsorizzato (click, retweet, aggiunta tra i favoriti…). Tuttavia, se da un lato la piattaforma è molto cara, dall’altro le funzioni di advertising consentono di raggiungere target di pubblico molto più specifici rispetto agli altri social, ed è proprio utilizzando accuratamente queste funzioni che si ottengono i risultati migliori.

Twitter è diverso dalla maggior parte dei social network: risulta molto difficile utilizzare Twitter per incrementare le vendite di un prodotto o un servizio, mentre si presenta come un ottimo modo per far crescere una community intorno a delle idee precise e concrete.

Consigli per una promozione efficace

  • Mai utilizzare gli hashtag di tendenza in modo scorretto. Spesso capita che brand o aziende condividano contenuti che con gli argomenti in tendenza c’entrano ben poco, approfittando in modo poco ponderato della visibilità che l’hashtag potrebbe rendergli. Una simile scelta può risultare in una gaffe oppure, nei casi più gravi, sfociare in un vero e proprio danno all’immagine, com’è successo in passato nei casi in cui hashtag riguardanti tragedie e calamità naturali sono stati associati a tweet di promozione turistica.
  • Scrivere le proprie opinioni personali, specie se riguardano scelte politiche, associandovi così il nome dell’azienda o del brand. La tentazione su Twitter è forte, visto che gli argomenti trattati riguardano proprio l’attualità e la politica. Ma ciò che scrivi, rimane indelebile: gli utenti di Twitter sono molto attenti quando si tratta di scovare profili che hanno messo il piede in fallo e difficilmente perdonano gaffe di questo tipo. Ogni parola deve essere pesata per bene.

(*) Vedi anche, in ultima pagina, i consigli generali per sviluppare una strategia sui social media efficace

Casi di successo

Alcuni colossi che utilizzano Twitter a proprio vantaggio sono:

  • Le testate giornalistiche: Twitter è il social perfetto per chiunque faccia leva sull’attualità e sull’informazione
  • Netflix: Colosso dei media online, crea engagement e discussione attraverso questo social
Aut.:
Agg.:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi nel tuo commento: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Send this to a friend