Microdati, dati strutturati e Rich Snippet

Con l’avvento di HTML5 sono stati introdotti nuovi tag con il solo scopo di classificare i contenuti di una certa pagina o di sezioni della pagina stessa attribuendo ad essi significati e caratteristiche particolari: i dati strutturati. Lo scopo di questa novità è di permettere ai motori di ricerca di estrarre rapidamente e univocamente alcune informazioni utili all’utente: per esempio il prezzo di un determinato prodotto, la disponibilità a magazzino, la media delle recensioni degli utenti che lo hanno utilizzato e così via. Una volta estratte tutte queste informazioni, Google sarà in grado di presentare le informazioni sottto forma di rich snippet agli utenti: Un rich snippet è un risultato di ricerca dove sono per l’appunto presenti informazioni aggiuntive e che quindi non solo risulta più evidente in pagina ma consente anche all’utente di valutare rapidamente se il risultato della ricerca sia conforme o meno alle sue aspettative. Il posizionamento della relativa pagina quindi ne trae beneficio: Da un lato perché un risultato più evidente viene maggiormente cliccato, dall’altro perché il visitatore in arrivo è più propenso a leggere i contenuti della pagina e magari visitarne altre del sito stesso (Un risultato dettagliato infonde maggior fiducia).

Se il vostro sito è di natura commerciale è buona norma implementare all’interno dell’HTML le strutture di microdati necessari per “etichettare” correttamente i prodotti o servizi che il sito presenta, in modo che lo spider di Google possa agevolmente riconoscerli. L’immagine del prodotto, il prezzo, le recensioni  e la disponibilità a magazzino sono tutti dati che i motori di ricerca sono in grado di riconoscere e presentare all’utente di conseguenza. Alternativamente, all’interno di Google Webmaster Tools del vostro sito, troverete anche uno strumento per l’evidenziazione dei dati che vi faciliterà il compito.

Evidenziatore dati di Google Webmaster Tools con esempio di Rich Snippet
Evidenziatore dati di Google Webmaster Tools con esempio di Rich Snippet

L’utilizzo dei microdati è utile anche a diverse categorie di siti non necessariamente commerciali. I magazine online che riportano quotidianamente informazioni per i visitatori possono utilizzare i dati strutturati per consentire al motore la pubblicazione della data di ultima modifica di un articolo, dell’autore e così via. Siti di ricette possono pubblicare per ogni ricetta l’immagine del piatto finito, gli ingredienti, il tempo di cottura e un’infinità di altre informazioni.

Aut.:
Agg.:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi nel tuo commento: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Send this to a friend