Google Places/Google Local

Se il sito che volete promuovere fornisce servizi o prodotti in un’area geograficamente limitata, è sicuramente conveniente creare un account Google+ Local (In precedenza: Google places). In particolare se le parole chiave per le quali vi interessa sponsorizzare il sito forniscono risultati “Blended”: all’interno della pagina dei risultati sono presenti sia risultati organici sia risultati di altro tipo, per esempio risultati geografici ricavati da Google+ e Google Maps. In questo modo aumenterete le probabilità che il sito appaia all’interno dei risultati organici o all’interno dei risultati geografici. Bisogna tener presente che il sito normalmente appare solo all’interno di una delle due categorie, in rare occasioni è possibile che il sito appaia in entrambe ma si tratta sempre di un risultato temporaneo dovuto ad un ricalcolo del posizionamento da parte di Google: entro qualche settimana il sito scomparirà da tutte le categorie tranne una sola.

Se viceversa vi interessa apparire esclusivamente fra i risultati organici e non all’interno dei risultati geografici può essere conveniente non sottoscrivere un account Google+ Local/Google Places: Se il sito è iscritto a Google+ Local ma non fornisce servizi o prodotti in un’area geograficamente limitata, potrebbe avere un’ottima posizione nei risultati geografici (A cui però nessuno dei vostri visitatori è interessato!) ed essere invece fortemente penalizzato nei risultati organici.

Aut.:
Agg.:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi nel tuo commento: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Send this to a friend