Le prestazioni del sito

I tempi per lo scaricamento di ogni singola pagina, o tempi di risposta, sono diventati un fattore fondamentale se volete ottenere un buon posizionamento organico dalle vostre pagine.Google non mancherà di avvisarvi se alcune delle pagine del vostro sito soffrono di problemi di performance (Se avete correttamente attivato Search Console). Un sito perfetto non presenta timeout ed ha tempi di caricamento inferiori ad un secondo per pagina, mentre un buon/ottimo sito ha tempi di caricamento inferiori a 3 secondi per pagina.

Un interessante studio di Nielsen sui tempi di risposta dei siti web evidenzia come oltre il secondo gli utenti in media progressivamente percepiscano il ritardo ed oltre i 10 secondi la maggior parte degli utenti preferisca terminare la visita uscendo dal sito. Oltre questa soglia quindi il sito viene pesantemente penalizzato sia da Google, sia dagli utenti che nella maggior parte dei casi rimbalzano via dal sito a causa dei tempi di caricamento eccessivi. Viceversa tempi di caricamento inferiori al mezzo secondo vengono considerati ottimi sia ai fini del posizionamento sia per quanto riguarda l’esperienza degli utenti: Lo stesso studio evidenzia come a siti a carattere commerciale e con tempi di risposta quasi nulli si possa correlare un coefficiente di conversioni (Visitatori che scelgono di acquistare qualcosa) molto maggiore rispetto agli altri. Quindi, attenzione alle prestazioni del vostro sito.

Valutazione di GTMetrix della nostra Home Page.
Valutazione di GTMetrix della nostra Home Page.
Valutazione GTMetrix della Home Page di un nostro cliente.
Valutazione GTMetrix della Home Page di un nostro cliente.

Come ottenere prestazioni migliori dal vostro sito

Per migliorare le prestazioni del vostro sito:

  • Acquistate un hosting professionale (SiteGround, ServerPlan, i pacchetti di fascia medio/alta di Register etc.). Lesinare sull’hosting renderà il vostro sito totalmente inutile. Gli hosting gratuiti o low cost in particolare portano con se diversi altri problemi (Vedi anche Siti web gratis e SEO: Quanto conviene affidarsi a questi servizi?).
  • Configurate alla perfezione il framework attraverso il quale avete costruito il sito (WordPress, Drupal, Joomla o altri) attivando la compressione GZIP, minificando i files, ottimizzandone le immagini, abilitando un sistema di caching etc. come spiegato in diverse altre pagine della guida.
  • Non esagerate nelle dimensioni: se pagine e risorse del sito sono di dimensioni eccessive sarà impossibile ottenere buoni tempi di risposta. E’ buona norma avere la maggior parte delle pagine, di dimensione complessiva inferiore ai 3 MB.
  • Se possibile, attivate e configurate le vostre pagine in modo che siano conformi allo standard AMP – Accelerated Mobile Pages. Quest’ultimo consiglio vale ancora di più per i siti di novità, magazine e quotidiani online e siti in genere incentrati sul contenuto testuale.

Per controllare le prestazioni delle vostre pagine web, potete utilizzare Google Page Speed o lo strumento online di GTmetrix: strumento decisamente professionale che per noi di B2BGenius è ormai diventato strumento d’uso quotidiano.

Aut.:
Agg.:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi nel tuo commento: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Send this to a friend