Perché investire in Web Marketing

Quali sono i motivi principali per i quali un piccolo imprenditore o una società dovrebbero investire in Web Marketing?

Quando si tratta di investimenti e soldi da spendere il dubbio è sempre legittimo. La motivazione principale per la quale si investe in Web Marketing è che grazie al Web Marketing è possibile nella maggior parte dei casi aumentare considerevolmente vendite, profitti e fatturato dell’attività commerciale/professionale con un investimento flessibile e contenuto.

Per capire come è possibile ottenere questo

incremento dobbiamo prima rispondere

alla domanda

“Perché un Cliente acquista da noi

invece che dalla concorrenza?”

I motivi sono molteplici

  • Perché gli siamo stati consigliati da qualcuno, per esempio un amico, un conoscente. Oppure perché gli altri nostri Clienti parlano bene di noi grazie alla Qualità dei servizi, alla competitività dei prezzi, alla cortesia e alla rapidità nel rispondere alle esigenze. La raccomandazione ed il passaparola sono ancora i migliori mezzi pubblicitari, in Italia a maggior ragione.
  • Perché il Cliente si è già servito da noi e ne è rimasto positivamente colpito per le stesse motivazioni riportate al punto precedente. L’acquirente è quindi un “Repeat buyer”, qualcuno che già ci conosce, sa come lavoriamo e ha fiducia in noi e nella nostra attività commerciale. Costruire in modo naturale relazioni durature con i Clienti è ancora un buon mezzo per conservare e aumentare il proprio fatturato. Crea fiducia (Trust, come dicono gli Inglesi), lo è ancor di più.
  • Perché abbiamo un Marchio, un “Brand” forte e per ottenere questo risultato abbiamo quindi già investito cifre ingenti in pubblicità. Siamo conosciuti da un bacino di potenziali clienti molto vasto: il Cliente ci sceglie perché si ricorda del marchio, ha visto la  pubblicità in Televisione, su un cartellone, su un volantino e così via.
  • Perché il Cliente ha condotto una ricerca e noi siamo tra i primi della lista che il Cliente ha valutato. Spesso l’acquirente non ha il tempo di valutare tante offerte: essere fra i primi a “presentarsi” nel mercato porta sempre ad un grande vantaggio competitivo e lo sanno bene le grandi aziende che investono capitali a sei zeri per ottenere un “Time To Market” più basso rispetto ai concorrenti.

In sostanza qualsiasi vantaggio abbiate da poter offrire ai potenziali acquirenti, essi compreranno da voi solo se hanno una buona opinione dei prodotti e servizi che offrite (fiducia) e se siete tra i primi che hanno valutato. Viceversa, se un Cliente non conosce in qualche modo l’esistenza della vostra attività o non ripone fiducia in voi, sicuramente non comprerà.

Se non siete tra i primi che il Cliente trova, non arriverà neanche a valutare la possibilità di acquistare da voi.

Il processo di acquisto e l'importanza di essere tra i primi in lista

Il Processo di acquisto nasce da un’esigenza del Cliente: il bisogno per esempio di acquistare un’auto nuova o di imbiancare casa. Nata l’esigenza, il Cliente passa alla ricerca del prodotto (Per esempio su Google, come fa circa il 75% dei consumatori) o del servizio di cui ha bisogno. Successivamente, il Cliente valuta le alternative, sceglie quella che ritiene la migliore e passa all’acquisto.

Web Marketing: Come il cliente arriva all'acquisto
Il processo di acquisto attraverso il Web Marketing. Nasce l'esigenza nel potenziale cliente, il cliente cerca su Google, valuta tra i risultati e infine acquista.

Il Web Marketing ha l’obiettivo di influire positivamente sui clienti che cercano informazioni in rete spingendoli all’acquisto quando si trovano in una delle due fasi centrali (ricerca e valutazione). Il primo passo affinché possiate vendere efficacemente tramite il web quindi è che abbiate un sito che propone i servizi o i prodotti della vostra attività (un portale, un e-commerce etc.). Se non avete un sito semplicemente non riuscirete a proporvi tramite il web. Il secondo passo è che il sito sia visitato da potenziali Clienti che siano interessati a ciò che vendete. Per ottenere visite esistono due principali soluzioni: “Search Engine Optimization” o “SEO” e “Search Engine Marketing” o “SEM”. Queste attività hanno l’obiettivo di posizionare il sito web della vostra attività in modo che sia fra i primi a comparire all’interno dei risultati dei motori di ricerca facendo quindi in modo che i potenziali Clienti interessati all’acquisto vengano a conoscenza della vostra attività prima di quelle dei vostri concorrenti. Abbiano l’opportunità di esprimere un primo giudizio visitando il vostro sito web ed eventualmente possano riporre la loro fiducia in voi.

Investire in Web Marketing significa costruire un sito gradevole, posizionarlo al meglio tra i risultati dei motori, eventualmente sponsorizzarlo tramite annunci a pagamento. Il tutto con l’obiettivo di “catturare” Clienti attraverso di esso.

Quindi: perché investire in Web Marketing?

  • Perché è in assoluto il miglior metodo in termini di costo/beneficio, rispetto a tutti gli altri (Televisione, stampa, cartelloni pubblicitari…).
  • Perché il Web Marketing non funziona dove non funzionano neanche gli altri metodi pubblicitari, mentre spesso funziona dove gli altri non funzionano.
  • Perché è più economico.
  • Perché è efficace per la maggior parte delle attività commerciali e per la maggior parte delle idee di Business.
  • Perché esistono aziende con fatturato di milioni di euro che basano quasi esclusivamente la propria presenza commerciale sul Web Marketing.

Amazon, EBay, Autoscout24, Subito.it, IngDirect, Genialloyd … Chiediti il perché.

Il budget

Per investire in Internet Marketing basta avere un budget minimo di qualche centinaio di euro – sufficiente per esempio ad eseguire una campagna ADWords di prova – che il piccolo/medio imprenditore può nella maggior parte dei casi permettersi. Il costo del Web Marketing è dunque estremamente basso ed anche flessibile in base ai risultati acquisiti: Se l’Imprenditore giudica che i risultati non siano insoddisfacenti, semplicemente interrompe gli investimenti. Avrà perso nel caso peggiore poche centinaia di Euro, di sicuro non le decine o centinaia di migliaia che gli sarebbero servite per pubblicizzare i propri prodotti con mezzi più “tradizionali”. Se viceversa il giudizio è positivo potrà decidere di aumentare o mantenere l’investimento, differenziare le politiche di promozione in base ai risultati conseguiti e così via. Bisogna infine ricordare che i costi di Marketing sono interamente deducibili per l’impresa.

E' economico, ma non è gratuito

Se qualche centinaio di euro possono bastare a lanciare una campagna ADWords di prova, è bene specificare che un qualsiasi lavoro professionale richiede impegno. E l’impegno si traduce in tempo di lavoro, che a sua volta si traduce in un costo. La maggior parte dei siti non è conforme alle best practice che è necessario seguire per ottenere buoni risultati: Non è raro avere a che fare con siti estremamente lenti, con contenuti insufficienti, con una User Experience inadeguata per il mercato attuale o che non funzionano regolarmente se visualizzati da dispositivi mobile. Questi e molti altri fattori determinano il risultato complessivo in termini di clienti/contatti acquisiti attraverso il sito, ed ognuno di questi richiede competenze specifiche: Copywriters per scrivere i testi, sviluppatori per modificare il sito, grafici per elaborare le immagini, fotografi… Nella maggior parte dei casi decine di fattori interni al sito devono essere ottimizzati per avere buoni risultati. In più, per ottenere velocemente clienti e contatti è molto utile sponsorizzare esternamente il sito tramite campagne di advertising (ADWords, linkedin, Youtube) e campagne organiche (pubblicazioni e brochure, video, etc.). Sommando tutti gli investimenti è chiaro che il costo complessivo per ottenere un buon risultato non può essere inferiore a qualche migliaio di euro, costo che tuttavia viene interamente ripagato dai risultati prodotti attraverso il sito stesso (Il ritorno dell’investimento, per un lavoro ben fatto, normalmente oscilla tra 6 mesi ed 1 anno).

Diffidate assolutamente da chi vende soluzioni tipo “Ottieni la prima posizione su Google a soli 50€” o “Backlink a 5€!“.

  • Primo – Se fosse così facile, saremmo tutti in prima posizione.
  • Secondo – Nella maggior parte dei casi otterrete degli “instant” (Vedi La posizione del mio sito su Google: come viene calcolata? ), che non portano a nessun risultato utile se vi va bene, ad una penalità se vi va male.

Come faccio a capire se può essere un buon investimento per me?

Semplice. Puoi condurre una valutazione approssimativa del tuo mercato per capire se può funzionare per la tua impresa, seguendo i consigli di questa pagina, oppure puoi richiederci una valutazione gratuita della tua situazione di mercato.

Aut.:
Agg.:
1 commento in “Perché investire in Web Marketing?”
  1. Pingback: Perché investire in Web Marketing? | b2bgenius

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi nel tuo commento: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Send this to a friend